PAGAMENTO SICURO - PAGAMENTO IN 3 RATE SENZA SPESE
PAGAMENTO SICURO - PAGAMENTO IN 3 RATE SENZA SPESE

Cos'è il biofilm e come può essere rimosso?

Il biofilm è composto da un gruppo di microrganismi che aderiscono a una superficie, si moltiplicano e secernono una matrice protettiva. Questo strato protettivo intrappolerà poi altri batteri, virus, spore, funghi così come le sostanze nutritive e costituirà una riserva di cibo per questi organismi ma anche una protezione contro varie aggressioni. I microrganismi saranno anche in grado di staccarsi dal biofilm e quindi di colonizzare nuove superfici.

Fotografia microscopica del biofilm
Fotografia che mostra un biofilm in vista microscopica

Dov'è il biofilm?

Il biofilm si trova su tutte le superfici, ma soprattutto su tutti i luoghi che entrano in contatto con l'uomo. Le mani di un essere umano sono il principale vettore di propagazione dei biofilm (telefoni, stampanti, tastiere di computer, maniglie delle porte, interruttori, rubinetti, sciacquoni del bagno, penne, ecc.)

Come limitare la sua formazione?

Per limitare la formazione del biofilm, che diventa sempre più resistente nel tempo, è indispensabile impostare un piano di pulizia e disinfezione delle superfici dei locali. Questo piano deve includere un programma regolare di operazioni per evitare l'insediamento a lungo termine di microrganismi e la loro proliferazione. L'uso di un pulitore a vapore è fortemente raccomandato nell'operazione di pulizia. Raccomandiamo il nostro STEAMBIO 3000 o il nostro STEAMBIO 4000 per questa operazione.

biofilm          Pulitore a vapore professionale Steambio 3000

Passi da seguire per limitare la formazione di biofilm o per rimuoverli :

Si raccomanda vivamente che le superfici siano pulite o lavate prima della disinfezione, piuttosto che essere fatte allo stesso tempo. Infatti, ognuno ha un ruolo molto specifico:

- La pulizia o il lavaggio rimuovono lo sporco organico, minerale e microbico dalle superfici.

- La disinfezione elimina o inattiva i microrganismi che non sono stati distrutti dalla fase di pulizia-lavaggio con l'aiuto di un prodotto disinfettante. Tra i prodotti efficaci in questa eliminazione c'è l'acido peracetico, uno dei componenti del Bio Apabio prodotto commercializzato da IBL Specifik.

Cos'è la disinfezione?

L'ANSES (Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, ambientale e della salute sul lavoro) raccomanda inoltre di adottare alcune misure per limitare la concentrazione microbica. Tra queste raccomandazioni ci sono le seguenti:

- la progettazione di locali e attrezzature conformi alle norme di progettazione igienica,

- la scelta di materiali resistenti all'usura e facili da pulire e disinfettare,

- sostituzione regolare (non appena vengono danneggiati) di materiali fragili,

- ridurre al minimo l'immissione di acqua, in quanto promuove la crescita microbica e può essere un vettore di contaminazione.

Dove sono i posti migliori per lo sviluppo di biofilm?

A priori, il biofilm può depositarsi su un gran numero di superfici (ad eccezione del rame, che è tossico), ma riuscirà a svilupparsi solo se non è minacciato da misure igieniche regolari ed efficaci. Così, in generale, crescerà soprattutto nelle aree di difficile accesso per la pulizia e la disinfezione.

Fonte: Agenzia francese per la sicurezza alimentare (AFSSA): www.anses.fr

Perché l'uso del vapore secco è ideale contro i biofilm?

L'alta temperatura elimina istantaneamente gli allergeni e riduce notevolmente la carica batterica contenuta nel biofilm. Questo effetto è chiamato disinfezione "SHOCK".

L'alta temperatura distrugge istantaneamente la carica batterica. Non c'è resistenza o assuefazione alla disinfezione a vapore rispetto all'uso di prodotti igienici.

L'azione tensioattiva del vapore lo rende un detergente senza sostanze chimiche e i risultati visivi ottenuti sono unanimemente riconosciuti come migliori rispetto ai processi convenzionali. I pulitori a vapore hanno anche dimostrato di essere efficaci su superfici difficili da raggiungere come mobili, letti, barelle, sedie a rotelle, veicoli sanitari, ecc.

Numerosi studi dimostrano che i metodi di pulizia a vapore hanno un'efficienza dei detergenti ineguagliabile e portano a una riduzione della concentrazione di proteine sulla superficie del substrato di circa il 98%.

L'applicazione di una pulizia "detergente-disinfettante" non raggiunge lo stesso livello di efficienza e la percentuale di riduzione della concentrazione di proteine è leggermente inferiore (96%).

ConceptClim - Illustrazione della chiusura nell'agosto 2022